I primi tre Simboli Reiki vengono attivati sull’allievo durante i quattro Reiju del corso di Secondo Livello. Il quarto Simbolo viene invece dato durante il corso di Terzo Livello.

I simboli cominciano a funzionare dopo l’attivazione perchè vengono impressi nella struttura energetica della persona durante l’attivazione Reiju e vengono quindi  richiamati attraverso la legge di risonanza. Se noi abbiamo quella specifica frequenza energetica siamo anche in grado di richiamarla secondo il principio che simile attira simile. Tutte le volte che utilizzeremo un simbolo tracciandolo o richiamandolo attireremo a noi quella specifica frequenza in quanto siamo già quella frequenza.

I Simboli Reiki furono introdotti in un secondo momento da Usui come aiuto per raggiungere livelli di consapevolezza superiori.
Questo significa che i Simboli non sono qualcosa di esterno a noi, qualcosa di magico o di misterioso a cui dobbiamo riferirci; noi siamo già i Simboli dal momento in cui vengono attivati attraverso il Reiju.

Ciò ci porta a comprendere meglio la ragione per cui Usui ha introdotto i Simboli nel Reiki: i simboli (in giapponese Shirushi) sono stati infatti codificati dal Maestro Usui in un momento successivo alla creazione di Reiki, e sono strumenti importanti per poter attingere a frequenze energetiche con qualità e funzioni differenti. Usui probabilmente si rese conto che per la nostra mente è molto difficile liberarsi dagli schemi che la tengono imprigionata in uno stato di bassa consapevolezza, per questo introdusse i Simboli.

simboli cosa servono e perchè sono stati dati dal maestro Usui quando ha creato Reiki

A cosa servono i Simboli Reiki

I Simboli di Reiki sono quindi un aiuto che Usui ha voluto lasciarci per  permetterci di usare l’Energia di Reiki a livelli differenti e poter sperimentarne la grande efficacia. La dimensione della sperimentazione ci porterà pian piano a fidarci sempre di più di Reiki fino al completo abbandono all’Energia. In quel momento i Simboli e le tecniche saranno superflui e sperimenteremo in maniera consapevole l’Unione attraverso Reiki.

Ciascuno dei tre simboli è tradizionalmente collegato a tecniche e scopi differenti:

  • Il primo simbolo (Z.U.) ci permette di lavorare in maniera più profonda sul piano fisico
  • Il secondo simbolo (M.J.) ci porta a utilizzare frequenze energetiche adatte a lavorare principalmente sul piano mentale/emozionale
  • Il terzo simbolo (H.J.Z.S.) ci farà sperimentare la consapevolezza che spazio e tempo non esistono permettendoci di inviare l’Energia a distanza